Home                                                                                                                               Español  Español   Inglés English    Italiano  Italiano

Può mettersi in contatto con noi attraverso la posta elettronica

                                                                                                           
  I Nostri Servizi
Ultimo aggiornamento 29/10/2008

 

 

 

 

 

   La maggior parte dei progetti imprenditoriali nel mondo del vino falliscono al considerare di forma indipendente il vigneto e la cantina. Un progetto enologico deve contare su un piano strategico definito del vigneto in funzione del prodotto che si vuole ottenere. Perciò bisogna tenere in conto anche le altre premesse come la qualità-prezzo o il suo destino all’interno della rete commerciale.

   RBI le offre di costituire fin dal principio, affiancato dai maggiori esperti del Paese, una base solida dalla vigna con la scelta dei terreni, un porta-innesti e i cloni delle varietà adeguati per ottenere un prodotto di alto livello, evitando così future frustrazioni tanto nella qualità come nei costi.

 


    In questo senso, la specializzazione ricopre un ruolo principale che si traduce in una risoluzione dei problemi specifici. Un gruppo di esperti creati su misura risolveranno imprevisti come malattie atipiche nel vigneto, incidenti meteorologici e adotteranno con determinatezza una strategia enologica nello stesso principio della vendemmia. Grandi decisioni che garantiranno la qualità nei suoi prodotti.

 

 

 Red Bottle non cerca di assessorare a una cantina per creare vino, nemmeno un grande vino. Il nostro obiettivo è di elaborare un vino idoneo che raggiunga il massimo ricavo e che si adegui al profilo del consumatore e del segmento di mercato verso il quale siamo diretti. Per questo è importante porsi le seguenti domande: verso chi ci dirigiamo e qual è il prodotto più richiesto sul mercato?

    L’enologia a livello mondiale si sottomette ogni giorno a innumerevoli innovazioni. Adeguarsi a questi tipi di cambi può significare il successo della cantina. Così è necessario intravedere che tipo di vino vogliamo e ciò dipende dal mercato e dal consumatore a cui è destinato..

   

    E lì interviene di forma diretta il lavoro dell’enologo. Il suo buon lavoro deve riflettere i gusti del consumatore finale, le sue preferenze, senza perdere la prospettiva né la personalità di ogni zona di produzione. In definitiva, RBI le propone di unire le prefenze del consumatore secondo lo stile di ogni zona di Denominazione d’Origine. Lì risiede il successo e così si lavora di fatto, in altre zone vitivinicole all’estero.

   Gli enologi di RBI lavoreranno con un solo obiettivo: ottenere la massima resa con un vino di qualità, che tenga in conto le preferenze del mercato senza perdere l’essenza della terra e la personalità della zona in cui si collochi. Il suo lavoro sarà sotto la supervisione del Direttore Tecnico di RBI Ángel Luis Margüello che apporterà una seconda opinione e una visione più globale. L’unione di entrambi i criteri garantirà il successo del prodotto.

 
 
 

   Negli ultimi anni, il vino ha smesso di essere patrimonio esclusivo di zone come la Rioja e la Ribera del Duero cedendo il passo a un’infinità di cantine che su tutto il territorio spagnolo offrono grandi vini.

   Le denominazioni d’origine si succedono e così si apprezza nelle zone emergenti come Monterrey, Sierra de Alcaraz, Ribera del Júcar, Dominio de Valdepusa, Jumilla, Bullas, Condado de Huelva o Contraviesa-Alpujarra, tra le altre.

   Al momento di sviluppare un progetto enologico e disegnare una cantina bisogna fissare delle prospettive che si conformeranno a una strategia globale che terrà molto in conto il segmento del mercato e le preferenze del consumatore finale; due fattori chiave per il buon esito impresariale di una cantina. E ciò in funzione del vino che si vuole mettere in commercio varia il disegno della cantina, dalla raccolta dell’uva, dal tipo di macchinari utilizzati, dal deposito da utilizzare e altre varianti come il calcolo della superficie. Acquisire i macchinari comporta una inversione importante. Conoscere il reale valore di ciascuno strumento di lavoro può supporre risparmi tra il 5% e il 25%o.

   Per ridurre i costi e aumentare la rendita, RBI mette a sua disposizione l’esperienza professionale di esperti in materia che si sono formati durante molti anni nell’inquietante mondo del vino.

 
 

   Dal punto di vista enologico, contare su un laboratorio fornisce innumerevoli vantaggi per i clienti di RBI,  soprattutto se teniamo in conto che, di fronte alle esportazioni, sono ogni volta maggiori gli impedimenti e gli ostacoli  imposti dal Paese importatore. Le più abituali sono analisi specifiche che richiedono personale qualificato come indagini su istamine, ocratossine, tri-cloroanisoli, tri-bromofenoli, brettanomyces ma ci sono molte altre che RBI le può offrire.

   La scommessa sulla qualità porta molte cantine a esigere controlli continui così come contare su acquirenti. .

 
 

  
    R
BI
con il laboratorio EXCELL, numero uno a livello mondiale nelle normative internazionali e contaminazioni della cantina, apre un altro servizio complementare con il quale potrà:

Essere utilizzato come esperto nelle domande giudiziali dovuto al non compimento delle norme o incompetenza di qualche fornitore nell’approvviggionamento.
Accreditare in una compravendita di cantine la non esistenza di contaminazione di brettanomyces e anisoli (gusto di tappo)
Collaborare nel compimento delle norme tali come la ISO.9000-2000, nella BRC, IFS ambiente 14001.
Una possibile valutazione delle installazioni proprie.
 
 
 
 

   Per ragioni ovvie di incompatibilità e concorrenza sleale nel mercato RBInon commercializza i vini delle sue cantine clienti, giacché condizionerebbero in molti casi lo stile, segmento di prezzo e mercato.

   Ciò che sì realizza RBI, è un’analisi dettagliata della situazione tecnica della cantina, (vigneti, installazioni, macchinari, processi produttivi...) e del volume presente e futuro della stessa. Parallelamente, analizza con il proprietario-gerente della cantina il posizionamento dei prodotti nel mercato, studiando i canali di commercializzazione eletti, l’immagine corporativa, la presentazione del prodotto, le inversioni in marketing e la pubblicità che la ditta realizza annualmente.

   Una volta ricopilata tutta l’informazione della cantina e incrociati i dati con la concorrenza che si va a incontrare all’interno del suo posizionamento nel mercato, RBI presenta al produttore di vino una informativa con una strategia commerciale concorde ai criteri commerciali ed economici. Nel bilancio si includono inoltre i mezzi umani e il piano di marketing necessari per concludere il progetto.

   Con questa azione RBIpone la cantina in una posizione nel mercato che meglio si conforma alla sua struttura , ricorsi e al livello della concorrenza con cui si va a incontrare nel mercato.

 
 
 

   RBI, grazie al suo movimento attraverso i distinti mercati vitivinicoli, nasce con un obiettivo: risolvere ai suoi clienti i problemi tecnici e commerciali.

   Per questo, tra i suoi servizi, RBI gestisce i possibili movimenti dei vini sfusi che una cantina  necessiti comprare o vendere, ponendo al servizio della stessa, il gruppo di tecnici di cui dispone per determinare la qualità del vino sollecitato e l’adeguamento o no alle necessità che si sono pianificate.

 
  RedBottle International|C/Rosales, nº 6 - 09400 - Aranda de Duero (Burgos - Esp -EU) | 947 51 58 84 | rbi@redbottleint.com|Texto Legal